▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

Avanti Popolo


Alfa, Beta e l’ora della Verità di Dario Campolo mercoledì 4 marzo

A questo punto non c’è più tempo da perdere, la crisi è più forte di quello che ci si aspettava e questo è il momento di attaccare i colletti bianchi collusi. Sì, il momento è giusto, dobbiamo fare pulizia nel paese, persone come il nostro Premier non possono stare al timone del paese se prima non si mettono a posto con la giustizia, non c’è lodo che tenga alla giustizia. A questo punto spero che Genchi, Salvatore Borsellino e altri ancora ci tolgano da questo impiccio, sono gli unici ormai in grado di farlo ma con il nostro supporto, dobbiamo far capire all’Italia intera che il nostro paese non può affrontare questa crisi se prima non elimina tutti governanti collusi, altrimenti saranno loro a riscrivere le regole e questo non va bene.

Leggete il libro consigliato da Salvatore Borsellino "Alfa e Beta" Berlusconi e Dell’Utri per chiamarli con il loro nome e cognome per capire quanto siano immischiati e chissà quanto altro ancora che neanche ci immaginiamo, e si badi bene che Alfa e Beta non sono nomi inventati ma è la storia dell’inchiesta aperta dalla procura di Caltanissetta a carico di Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri, accusati di "reato di concorso in strage per finalità terroristica e di eversione dell’ordine democratico", in pratica di essere i “mandanti esterni” delle stragi di mafia del terribile biennio ’92-’93.

E’ ora di svegliarci e farci sentire, la crisi ci divorerà e ... continua su www.agoravox.it


0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina