▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

l'anno dell'ultimo

per un monti che sale un'italia che scende.

l'italiano ( come individuo ), per questi contractors o mercenari delle banche ( che tra l'altro non pagano l'imu, essendo come è noto 'enti benefici', sic), non esiste

se non come codice fiscale, carta di debito o consumatore della loro merce avariata spacciata in televisione come bisogno essenziale.

l'anno che verrà potrebbe smuovere la montagna di italiani sviliti, frustrati e umiliati da questi vermi neoqualcosa

ed allora le piazze diverranno tutte piccole per contenere il disagio ancora latente che prima o poi si manifesterà

facendo uscire quelle verità che noi italiani aspettiamo da decenni se non secoli e vedremo il loro mondo di carta straccia fare la fine che merita.

continua ...

nati onesti

silenzio

continua ...

noi siamo





io e te ciao bambola con l'acca

continua ...

2013 l'italiano pensa,

vive in un paese civile,

ecco perchè i padroni avanzano

viva l'anarchia

che per me è sinonimo di rispetto ed onore

quasi un parente

continua ...

la voglia del potere

continua ...

un'altra biblioteca è morta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati.
« Una piccola signora dalla volontà indomita e dal piglio di principessa. »
(Primo Levi[1])
nata nel 1909

continua ...

alla destra di dio

per marii, per monti e perversi
dopo l'investitura ufficiale di bank of vatican

il templare monti si butterà nella mischia?

ovviamente un consiglio di cuore da parte di uno che non vota più da decenni è questo ( anche se dovrei stare zitto, poichè il mio non voto è pur sempre un voto perso, marpioni a parte ), vota chiunque ma non il monti ( dei pasci di schiena ) e neanche simpatizzanti di tale Banca Rotta, rien ne va plus, les jeux sont faits.

e vedrai che andrà tutto bene siamo usciti da problemi più gravi,

ma 'sto monti è più servo degli altri servi

che ci siamo ciucciati.

Benvenuti nella nuova mangiatroia 2013,

le nuove avventure del porcellum, la fattoria degli annidati.

come scollarli dalle poltrone,

con la paura,

uno, dieci, mille non bastano

noi siamo popolo quindi milioni.

continua ...

Sol Invictus


italiani pagani a loro insaputa, buon sol invictus


Nessuna religione ha mai finora contenuto, né direttamente né indirettamente, né come dogma né come allegoria, una verità. Poiché ciascuna è nata dalla paura e dal bisogno e si è insinuata nell'esistenza fondandosi su errori della ragione.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano

La fede è un crampo, una paralisi, un’atrofia della mente in certe posizioni.
Ezra Pound, Selected Prose,

La credenza religiosa di frequente non scaturisce dalla semplicità del cuore, bensì dalla semplicità della testa.
Paul Rée, Osservazioni psicologiche,

continua ...

un giorno all'improvviso pensando e

continua ...

l'equilibrio si è rotto

i servi cercano padrone

gli elettori cercano un rappresentante

i vecchi potentati si riattivano per le elezioni, ti stanno cercando,

nasconditi, allontanati dal loro sistema di scomunicazione

se voti, vota uno che ha trent'anni ( anche se è ma lato, non duecento, si culo ).

adesso i poteri hanno paura, non sanno come reagiremo

continua ...

nati per morire o morti per vivere

vuoto

continua ...

rivoluzione

la rivoluzione non è una chimera

è semplicemente cambiare abitudine


la mia banca si chiama fiducia

essa non commercia e non ha i soldi come soggetto

ma solo come convenzione

la banca dei banchieri è solo un debito

la mia è solo credito, internos

i poveri sono quelli a cui non basta ciò che hanno

i ricchi hanno più di ciò che gli serve e lo sanno,

agli speculacchioni non basta mai abbastanza ed è per questo che nasce una religione.

tu chiamala se vuoi nazione occupata

l'italia, taglia i parassiti via gli interessi

interessi zero per mille anni, oltre relegione, mafia, corruzione!

siamo in mano a persone che si identificano con il lavoro, macchine, non persone

quindi esseri senza anima, cartoni inanimati, ex alberi , ex vivi.

continua ...

mafia d'alto bordo e alba indorata

caro elettore che scheda scegli

mafia 1 , mafia 2 o mafia 3 ?

la prima è rappresentata benissimo da bersani, quella dei supermercati, delle cooperative diciamo la più pop

la seconda è già più assistita, il degno rappresentante è lui il silvio molto P2.0

la terza, una trina e quattrina non può che avere la faccia del tonti, monti, conti, sconti o patteggiamenti, chiamatelo come volete ma tanto quello è

ancora più viscido degli altri, sembra una serpe vestita di bianco come l'altro banchiere del vaticano, il razziangher.


la mafia sia con noi e con lo spirito sacro: il denaro,

ps4u:

i maya hanno lasciato un passaggio

sta a noi coglierlo o rimanere incancreniti nelle nostre abitudini dettate da sistemi di informazione falliti, senza più speranza quindi morti.

tu hai un'arma che loro non possono controllare

se vuoi puoi cambiare


oppure

un altro matale e quale ......


ri_ps: il grillo è solo un caronte che anticipa la terza repubblica donna, contro tutte le altre religioni troppo maschiali, direi un po troppo omosessuati, il dolce risveglio.

dedicato anche a quei buoni magistrati trasformati in aspiranti politici o politicanti?

continua ...

vota montitonti

ed anche l'articolo 36 andrà a farsi fottere

La Costituzione Parte I Diritti e doveri dei cittadini

Titolo III Rapporti economici

Articolo 36

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge.

Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.

continua ...

gli italiani sono credito non debito #sapevatelo

vorrei estremismi della terza repubblica

in un sistema cartesiano a enne vettori

tutti riconducibili all'onestà, al rispetto dell'uomo, alla vita ed al buon senso.

siamo tutti diversi, quindi con patrimoni genetici e culturali immensi.

perchè ridurci in fazioni, parti del tutto se non per puro spirito goliardico.

ognuno di noi è una sfumatura di colore che alcuni vorrebbero uguali.

l'uguaglianza è una malattia del controllo e dell'approssimazione voluta sempre da quegli alcuni.

e noi stiamo a guardare i nostri fratelli morire, senza fare alcuno, solo perchè quegli altri alcuni di volta in volta li chiamarono negro, schiavo, terrone, comunista, fascita, rumeno, zingaro, povero, ricco, gay, donna, puttana, madonna, solitudine, benestanza.

noi saremo una massa trasformata in forza quando la sveglia suonerà al momento giusto anche per quelli che dormono.

p.s.

ah culona, non farci difendere il mafia per spread-giudicati !

continua ...

ai nastri di parvenza , all'alba dorata opporremo il tramonto di piombo tecnica mente

una destra rosso sangue e nero africa

quando il cosiddetto razzismo è più vicino a l'oro che a noi

hanno vinto ci hanno dvsi e noi andremo avanti a ...

alla sorgente della notte argento

continua ...

l'eredità di monti, fogna italia 2.0

e la feccia continua a risalire il pozzo nero,
parafrasando montanelli

vendere l'anima al diavolo è una volta per sempre
e voi cari rappresentanti istituzionali almeno una volta lo avete fatto, per questo siete ricattabili e soprattutto idioti nell'aver lasciato in mano di un solo individuo ( spregevole ) un potere così grande come la televisione che nel paese degli ignoranti è un'arma terroristica.
l'antidoto, spegnere la tv almeno sino alle idi di marzo

continua ...

italia mafia 0-1

un'altra orrenda pagina di storia decisa ancora dagli amici di craxi (latitante!)

il popolo sovrano (sta' cippa! ) subirà un'altra onta a discapito di personaggi più che ambigui squallidi

tanto i morti non parlano più e certi vivi se ne guardano bene

Se ti intercettano chiunque tu sia, chiama il re.

Viva l'omertà, viva la mafia, viva le stragi (alla prossima!).

Corruzione mia fatti capanna, un altro tiro mancino all' onestà.

Viva il reato!!!


continua ...

gli uomini del default han detto sic

deve morire

continua ...

patologia di reato

monti glassa e glissa

by orcomercato.orc

continua ...

finalmente sono arrivate le ultimarie

a queste elezioni , indette per il ventuno dicembre duemiladodici, potranno partecipare
tutti i possessori della tessera del subcittadino ( soggetto unineurale ) che si siano distinti
in particolari atti di rassegnazione nei confronti della vita
alla cortese attenzione dei maiali istituzionali contemporanei con la super visione dei maya
buona superistituzione a tutti

continua ...

senza televisione sarebbe già rivoluzione

chi o cosa disinforma ?
fa perdere tempo ?
distrae ?
governa ?
perdona i colpevoli e mai le vittime ?
chi o cosa è il tuo vero nemico ?

in casa abbiamo due specie di finestre dinamiche oltre le finestre reali
la prima dovrebbe essere lo specchio e la seconda la televisione.
quale delle due è il tuo padrone, chieditelo !?

davanti a quali totem passi troppo tempo, prezioso ?


dopo rivoluzioni

americane
francesi
che russano

ma quella italiana sarà possibile senza uno strato vaticano
sopra quello mafioso

con musulmani e cinesi
5 minuti

continua ...

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina