▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

da che parte stanno i rappresentanti delle istituzioni ¿

“Le istituzioni hanno una grande occasione…perché alla verità inevitabilmente corrisponde sempre la responsabilità e c’è gran parte del Paese che è allergico alla verità, è anche allergico al principio di responsabilità, troppo affezionato, soprattutto la nostra classe dirigente, al principio di irresponsabilità, attraverso la ricerca dell’impunità, dell’impunità penale e dell’impunità politica secondo il criterio per cui nessuno deve rispondere dei fatti che ha commesso. Esattamente il contrario dei principi di uno Stato di diritto e di una democrazia.”

continua ...

adotta un mafioso

dopo la morte di un consigliere
non rimane che il qui pro quo missione denaro

nelle fogne italiane è possibile tutto
sta a noi cittadini agire - re

continua ...

se questo è il presidente ...

figurati gli altri !!!

continua ...

le agenzie di rating non sono credibili

che diritto hanno di valutare la finanza e l'economia internazionale,
se hanno l'intero capitalismo finanziario americano come azionista ?

continua ...

Don Circostanza, “l‘amico del popolo”

« In capo a tutti c'è Dio, padrone del cielo.
Questo ognuno lo sa.
Poi viene il principe di Torlonia, padrone della terra.
Poi vengono le guardie del principe.
Poi vengono i cani delle guardie del principe.
Poi, nulla.
Poi, ancora nulla.
Poi, ancora nulla.
Poi vengono i cafoni.
E si può dire ch'è finito. »

(da "Fontamara")

continua ...

gli individui che guardano la televisione sono ...


senza speranza !!!!!!!!!!!!!!

p.s.;

è acclarato che i principali partiti che tengono in vita monti sono mafiosi ,
mafiosi cosiddetti signori perchè hanno soldi, banche e religioni

l'imperatore presidente è un sostenitore di latitanti (vedi benedetto craxi )

i rappresentanti dell'italia corrotta, mafiosa , senza informazione, senza lavoro, senza scuola , senza assistenza sanitaria sono loro
napolitano, monti, quello del senato , quello della camera , quello del vaticano, quelli del sindacato, quelli della cosiddetta industria , vecchi senza futuro e speranza , ladri di vita e di vite.

in un altro paese sarebbero condannate per altissimo tradimento
individui e non persone quindi non meritevoli di nessunissima fiducia

continua ...

Omertà


L'omertà è l'atteggiamento di ostinato silenzio atto a non denunciare infrazioni o reati più o meno gravi di cui si viene direttamente, o indirettamente a conoscenza e la si commette celando l'identità di chi ha commesso un reato o comunque tacendo circostanze utili al procedimento della pubblica amministrazione atto ad acclarare fatti e/o controllare gestioni, tra cui le indagini dell'autorità giudiziaria.

Il termine omertà è di origine incerta, si trovano tracce del suo uso già a partire dal 1800. Alcune fra le teorie sulla sua origine la collegano alla parola latina humilitas (umiltà), che sarà poi adottata dai dialetti dell'Italia meridionale e modificata in umirtà. Dalla forma dialettale si potrebbe dunque essere arrivati alla forma italiana odierna.

L'omertà è molto diffusa nei casi di reati gravi, soprattutto se commessi dalla criminalità organizzata, come mafia, Sacra Corona Unita, camorra e 'ndrangheta e, in passato, Anonima Sequestri. L'utilizzo del termine omertà nell'ambito giornalistico porta a volte alla colpevolizzazione di intere cittadinanze che di fatto risultano mortificate sia dalle azioni criminali, sia dall'accusa di complicità. L'omertà è presente per la paura di ripercussioni personali. l'omertà è difendere i propri simili o decidere di proteggerli nel modo del silenzio.

L'omertà può essere praticata anche da una comunità, più o meno estesa, governata da una autorità non riconosciuta. In questo caso i tentativi di autonomia ed indipendenza a carattere criminoso, come per esempio il terrorismo possono essere coperti dall'intera comunità.



ma chi rappresentano quelli lì ¿

continua ...

la libertà è un lusso che pochissimi possono permettersi

Essa è molto anarchica quindi non ha bisogno di cose materiali per realizzarsi in un individuo.
A questa bellissima sensazione non serve il denaro (come rappresentazione dell'uomo) non serve la televisione ( come rappresentazione del potere) non serve il tempo perso ( come rappresentazione di falsi miti )
ma serve il coraggio che è l'unico vero e degno compagno della libertà

solo dopo questo magico incontro potranno nascere in un essere umano caratteristiche come l'onesta, la dignita, l'intelligenza, l'umiltà, la vergogna, il rispetto e l'onore

tutto il resto è rappresentato benissimo dalla televisione che spaccia solo pubblicità ingannevoli


continua ...

l'onestà non ha prezzo

dedicato agli 'onorevoli' italiani


ma li montacci vostri

continua ...

un prete ci seppellirà ¿

continua ...

vivere è più facile che morire

basta essere coerenti con il proprio io
e non mentirsi gratuitamente

continua ...

montizemoli feat. squinzi

 non lo dovevi fare,  la verità al popolo non la si deve dire ...

"altrimenti ci arrabbiamo"


il nostro è l' unico metodo vero per uscire dal tunnel 


"per entrare nel perfetto paese delle merdacce".

(versetto 123, paragrafo 2, comma 35, pagina 0 ma strappata,immagine 5)  fantozzi secondo ponzio pallone gonfiato


monti e montezemolo minacciano mafiosamente il presidente di confindustria

continua ...

monti mafiosi

ebbene è andata così 

l'onestà in questo pseudopaese è 

un gravissimo problema

continua ...

i 1000 ...

di garibaldi han fatto l'italia,
quelli di monti* l'hanno venduta


* i parlamentari italiani , quasi mille come i garibaldini,
sono per lo più individui squallidi


come del resto i rappresentanti istituzionali troppo vecchi per cambiare
un paese più vivo di quei rincoglioniti che lo rappresentano.

continua ...

Ipocrisia e razzismo, italiani strani

Contro Spagna e Croazia, bastava che la palla arrivasse a Balotelli.
E dagli spalti giungeva lo stesso suono.
I tifosi che imitavano il verso della scimmia.
Spagnoli e croati lo paragonavano a una scimmia perché è nero.
In piena Europa ancora una dimostrazione nauseabonda di razzismo.
Contro l’Irlanda ha segnato un gol e si preparava ad esplodere.
A mostrare la sua ira contro i tifosi, ma è stato zittito dai compagni italiani.
Con le mani gli hanno tappato la bocca perché non offendesse nessuno e non fosse espulso o ammonito.
Conoscono il grande genio dell’attaccante.
Figlio di immigrati ghanesi, Mario nacque a Palermo.
Fu abbandonato nell’ospedale da genitori poveri.
Alla fine fu allevato dai medici per due anni.
Finché il Tribunale dei Minori decise che fosse dato in adozione.
Finì alla famiglia Balotelli, di Concesio, in provincia di Brescia.
A 18 anni poté prendere la cittadinanza italiana.
Tanto talentuoso quanto problematico, l’attaccante ventunenne è una delle maggiori speranze dell’Italia per la Coppa del 2014.
Dal piccolo Lumezzane passò all’Inter e poi nel 2010 se ne andò al Manchester ...

continua ...

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina