▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

eroe ,

eroi
per quelli come noi sono questi eroi anche divergenti ma mai venduti alla falsità come i figli di nessuna madre perchè morta e di un padre assente .

continua ...

benvenuti in ' a i l a t i '



In Italia by fabri fibra e gianna nannini

Spegni la tv e ascolta le urla degli oggetti che ti circondano , compreso quella strana cosa che hai tra le orecchie , non è solitudine ma momento di riflessione , per capire tutto quello che hai attorno che ha virtù di esistere solo come ' prodotto ' di una civiltà abbandonata dal buon senso e fatta prigioniera dai mercanti delle anime.Un motto a cui mi viene naturale reagire è che ' ad una differenza di potenziale o tensione, l' unica forma sensata ad un eccesso di corrente strana è la resistenza' .

continua ...

i complici , la saga continua


Queste sono le posizioni dell'Italia negli ultimi anni per quanto riguarda la freedom press ( ranking mondiale ,tener presente che facciamo parte del cosiddetto G7 ):
2002 40° posto, 2003 53° posto, 2004 39° posto, 2005 42° posto,
2006 40° posto, 2007 35° posto.
Nel 2004 nel rapporto "Freedom of the Press", l'Italia viene considerata come un paese "Partly Free" (parzialmente libero) a causa di 20 anni di amministrazione politica fallimentare, della controversa legge Gasparri del 2003 e della capacità del primo ministro di influenzare il servizio di trasmissione pubblica RAI, un conflitto di interessi tra i più flagranti del mondo.
......Nel rapporto del 2005 e del 2006 la situazione peggiora, con l'aumento delle influenze politiche da undici a tredici punti e il totale da 33 a 35 punti.
La libertà di parola e di stampa è garantita dalla costituzione
Art. 21.

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto.

La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Orwell diceva : per ogni falsità universale corrisponde una verità che risulta rivoluzionaria .
Una ri...flessione per gli addetti all'informazione , voi non siete semplicemente
colletti bianchi ossia 'impiegati' dell'informazione ma piegati ad un padrone senza stile , anima o futuro .



continua ...

Per sentirsi italiani

L'informazione è la base della democrazia!
Tutto ciò che ci viene detto dai mass media è falso.
Per avere un'informazione corretta e di buon senso firmate numerosi al v 2 day.
Salvate la democrazia per quelle tante persone che sono morte e hanno sofferto per darcela.

Abolizione dei finanziamenti pubblici all'editoria:
quesito referendario.

«Volete voi che siano abrogate
- la legge 25 febbraio 1987, n. 67, recante “Disciplina delle imprese editrici e provvidenze per l’editoria” limitatamente all’art. 9 comma 6 il cui testo letterale è il seguente “Alle imprese editrici di quotidiani o periodici che attraverso esplicita menzione riportata in testata risultino essere organi di partiti politici rappresentati in almeno un ramo del parlamento è corrisposto: a) un contributo fisso annuo di importo pari al 30 per cento della media dei costi risultanti dai bilanci degli ultimi due esercizi, inclusi gli ammortamenti e comunque non superiore a 1 miliardo e 500 milioni per i quotidiani e 300 milioni per i periodici;
b) un contributo variabile calcolato secondo i parametri previsti dal precedente comma quinto per i quotidiani, ridotto ad un sesto, un dodicesimo o un ventiquattresimo rispettivamente per i periodici settimanali, quindicinali o mensili; per i suddetti periodici viene comunque corrisposto un contributo fisso di 200 milioni nel caso di tirature medie superiori alle 10.000 copie.”
- la legge 7 agosto 1990, n. 250, recante “Provvidenze per l’editoria e riapertura dei termini, a favore delle imprese radiofoniche, per la dichiarazione di rinuncia agli utili di cui all’articolo 9, comma 2, della legge 25 febbraio 1987, n.67, per l’accesso ai benefici di cui all’articolo 11 della legge stessa”
- la legge 5 agosto 1981, n. 416 recante “Disciplina delle imprese editrici e provvidenze per l'editoria” limitatamente agli artt. 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 32, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41»

Abolizione dell'ordine dei giornalisti:quesito referendario.
I sottoscritti cittadini italiani richiedono referendum popolare abrogativo, ai sensi dell'art. 75 della Costituzione della Repubblica e in applicazione della legge 25 maggio 1970 n. 352, sul seguente quesito: «Volete voi che sia abrogata la legge 3 febbraio 1963, n. 69, recante “Ordinamento della professione di giornalista”?»

Abolizione della legge Gasparri:quesito referendario.
I sottoscritti cittadini italiani richiedono referendum popolare abrogativo, ai sensi dell'art. 75 della Costituzione della Repubblica e in applicazione della legge 25 maggio 1970 n. 352, sul seguente quesito: «Volete voi che sia abrogato il Decreto Legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante “Testo unico della radiotelevisione”?»

Mappa dei banchi dove poter firmare.



v2-day diretta online sul sito C6 TV

continua ...

don tempo e don chisciotte

continua ...

sincronicità

Non si può far " l' " a...meno

continua ...

l'italia avvelenata 2

L'immagine “http://img259.imageshack.us/img259/8329/471pxromamendicanteda0.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
Un giorno ti svegli e guardando diversamente da prima ti accorgi di vivere in un Paese , l'Italia appunto , avvelenato dal menefreghismo di gran parte dei tuoi connazionli , su vicende che riguardano praticamente tutti i campi della vita.Questo veleno é un complesso di inferiorità che farà contenti i politicanti mafiosi, che assistono al nostro vivere da cittadini incapaci e distratti, in modo da poter perpetuare la razzìa ultima prima di lasciarci allo sfacelo irreversibile.Quindi...








Foto da google immagini.

continua ...

il mafioso è un eroe..

Per berlusconi l'omertà e la mafiosità sono indice di eroismo...........
questo concetto l'avevo sentito prima solo dagli appartenenti a Cosa Nostra,
che sia sempre la stessa cosa ¿



buone elezioni a tutti...........

continua ...

cambiare idea per fermare berluscaz ... o astensione ¿

votare...

Andrea Camilleri: Non volevo andare a votare, ma ho cambiato idea. Per fermare Berluscaz... (VIDEO)

Marco Travaglio: perchè voterò per Di Pietro (VIDEO)

Pancho Pardi: appello agli astensionisti di sinistra (VIDEO)

Lettera di Pardi a Grillo: "Con l'astensione torna l'incubo Berlusconi"

fonte: Micromega.

... o non votare ¿


¿¿¿ pensa ... prima di votare o di non votare pensa , questo é l' unico potere che ti é rimasto di cui i potenti hanno paura.



continua ...

tra mito e poesia


Piccoli giganti.
I piccoli giganti sono gli uomini che hanno creato la terra in cui vivo, la Liguria.Piccoli uomini che passo dopo passo ,pietra su pietra hanno fatto sì che la montagna divenisse terra da abitare e da coltivare. Madre feconda e figlia bisognosa.Essere figli della terra è la vita.,ma è anche un diritto e un dovere.Morire lasciando il segno, seppur minimo, del proprio passaggio vuol dire aver vissuto.

Nemesy

continua ...

dedicato ...

... non è ancora tempo di insolazione ,

continua ...

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina