▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

obama, il nero di seppia

dichiara guerra alle origini della civiltà

Barack (senza saddam) Hussein Obama II nasce nero ma vive da bianco,

il bianco che sbianca.

Noi tutti credevamo che un figuro simile sarebbe stato un nuovo jfk,

purtroppo no, jfk era un uomo come lo era martin luter king,

e quel pezzo di nero di seppia ha sputato sulla storia,

prima di nominare certe persone quel premio nobel per la pece (vedi colla) dovrebbe lavarsi la bocca ed il cervello,

quindi rinunciare.

E' possibile togliere premi nobel dopo che li si è dati?

munch se ci sei, dacci un segno.

urla al tuo vicino nobel!

continua ...

informazioni alla ca22o

il popolino non è in grado di attutire il colpo che la o le verità potrebbero scaturire !?!?

questo è il segreto dello Strato di merda che si crea fra i governanti ed il popolo! lo chiamano stato ma rimane uno strato, la storia dell'uomo è come la storia degli elementi!

Il popolo è accondiscendente,tollerante, ignorante, pavido ma storico, ha memoria, certo diversa dalle semplici vite umane,

per presempio, guardando la stuatua della libertà, verrà qualche dubbio,

ma se bush è il figlio di bush, e obrama dice quello che dice!?

vuol dire che 'sti esseri sono a servizio.

a questo punto non interessa conoscere i padroni (?),

è sufficente eliminare il mezzo di cui si servono,

tant'è che il fondatore di facebuke risulta un nipote di rockfeller,

ed i fondatori, forse anche loro fake, di gogol un pò amerikani ed un pò rossi,

il risultato,

immagina un mondo senza elettricità?

il loro potere sarebbe nullo.

i contadini diverrebbero nuovamente fondamentali,

arrivederci a diano marina

continua ...

pausa

continua ...

internauti internati nella rete

digitate gente digitate.

Il mio approccio con la rete è stato un pò tardivo (diciamo fine anni novanta), abitando fuori mano in luoghi senza numero civico

quindi linee telefoniche fisiche troppo lontane perchè i gestori fossero interessati a queste utenze ( domanda fatta. mesi di attesa 2. disdetta!) e cellulari usati come modem che viaggiavano ad 1kb (ricordo un'immagine salvata per LEI di 1Mb scaricata in 15 minuti). Nonostante questo da allora i progressi ci sono stati e da questo punto di vista non posso più lamentarmi, benedetto wimax.
Nel frattempo è nato un interesse viscerale in tutto ciò che la rete mi offriva, informazioni differenziate, stravaganze, creatività, novità, reminescenze, diciamo un bell'archivio a cui attingere senza bisogno di un telecomando, bastava un topino nella mano e una tastiera davanti a noi.
Così è nato questo blog un pò diario, un pò spazzatura (secondo alcuni), un pò aggregatore di informazioni che mi interssano!
Credevo che il mondo avrebbe avuto un nuovo Rinascimento, adesso basta, sapremo tutto il necessario per cambiare, migliorare, vivere finalmente e non ripetere gli stessi errori, abbiamo fatto e subito tante guerre solo per non ripeterci.
Bene, adesso mi posso svegliare, il mondo sta andando in un altro modo, la rete o meglio coloro che in qualche modo hanno contribuito a rendere la rete più popolare,
erano CHIMERE, SOGNI, ILLUSIONI, sempre pronti al compromesso, sempre pronti a negare se stessi, sempre pronti a copiare (vedi l'omino giallo di googlemaps copiato spudoratamente da streamingondemand ), soprattutto da coloro che sul copyright sono disposti a rinunciare solo per tutti, il sapere è universale, il copyright se è temporaneo all'autore è lecito, se è infinito o legato a società è un'aberrazione!
Diciamo che aggiungere aberrazioni ad aberrazioni è diventato il futuro.
Sempre presente purchè sia copia del passato e mai novità.
Solo così si distrugge il giovane e si perpetua il vecchio!!!!!!!!!!!!!!!
credo che uscirò dal sistema corrotto
i miei muri in pietra a secco mi aspettano
e da lì le fasce, parliamo di liguria

continua ...

ma che rivoluzione d'egitto!

obama il nero col cervello da ku klux klan ha preso per il culo il mondo intero,

compreso il famoso premio nobel che fra tutte le discipline non contempla la matematica,

assiomatico avremmo capito la falsità e l'ipocrisia delle scelte.

L' han chiamate primavere ma erano inverni cupi dei signori ( si fa per dire ) del risiko planetario,

quei quattro o 4 cento rincoglioniti che credono di essere padroni di chissà che.

I suddetti possono controllare quasi tutto, appunto quasi,

l'elisir di giovinezza i VOSTRI PADRONI non ve la daranno mai,

appunto perchè potete controllare QUASI TUTTO,

il tutto appartiene ad esseri senza tempo e tempio.

i liberi piccoli uomini e donne di tutte le età che non avranno MAI paDroni ma solo emozioni strada facendo,

in quel falso labirinto che la dea natura ha creato per i suoi figli e non per cloni perfetti,

l'essere umano è una dualità indivisibile,

per il resto il viaggio continua a curvatura zero!

continua ...

se fossimo ...

appunto dicevo se fossimo un paese normale il signor silvio berlusconi non sarebbe mai stato eletto per quella famosa quisquilia

chiamata 'conflitto di interessi',

passi la prima anormalità,

proseguiamo,

se fossimo un paese normale nonostante il suddetto signore abbia avuto il controllo dei servizi segreti, i famosi PACMAN, utili solo in quanto servi, della patria? ma figuriamoci, come possono dei cacasotto opporsi a dei poteri, ovviamente servi della mafia dei padroni americani,inglesi,francesi,tedeschi e chissà cos'altro.
Appunto dicevo quel tipo avrà avuto per le mani dei dossier di personaggi politici ai vertici delle istituzioni.
Voi vi chiederete ma un dossier è solo carta straccia inventata solo per le televisioni dell'era di berlusconi oppure...
Ecco oppure le carriere politiche di questi individui sono fogne a cielo aperto?
Da qui il paese anormale, l'ultimo ventennio è la proclamazione del marcio italiano,
se siamo uno dei paesi in cui la corruzione è endemica, vuol dire che i vertici delle istituzioni sono marce!
ps: il presidente della repubblica italiana è giorgio napolitano!
ps2: noi siamo il paese di falcone e borsellino, non di mancino e napolitano!
ps3: noi siamo il paese di Salvo D'Acquisto non di salvo berlusconi il delinquente!

continua ...

lezzo che viene da lontano

Piccì-Pidièsse-Dièsse-Pidì la finta “sinistra” che oggi è sotto gli occhi di chiunque desista dal restare cieco
estratti da Il Baratto

Un esempio? I brani in cui si accenna alla “destra tecnocratica e filo-craxiana del partito comunista, guidata da Giorgio Napolitano...” Eccoli:



Ad aprile del 1985 esce a Milano il primo numero de Il Moderno, mensile (poi settimanale) della corrente “migliorista” del Pci (cioè la destra tecnocratica e filo-craxiana del partito, guidata da Giorgio Napolitano). Animato da Gianni Cervetti... all’insegna dello slogan “l’innovazione nella società, nell’economia, nella cultura” (p. 104).



Intanto a Milano il numero di febbraio 1986 de Il Moderno (il mensile della corrente “migliorista” del Pci) scrive che “la rivoluzione Berlusconi [è] di gran lunga la più importante, cui ancora qualcuno si ostina a non portare il rispetto che merita per essere stato il principale agente i modernizzazione, nelle aziende, nelle agenzie, nei media concorrenti. Una rivoluzione che ha trasformato Milano in capitale televisiva e che ha fatto nascere, oltre a una cultura pubblicitaria nuova, mille strutture e capacità produttive” (p. 115).



Il numero di aprile 1987 del mensile comunista Il Moderno esce con un’intera pagina pubblicitaria della Fininvest. È la prima di una lunga serie di inserzioni pubblicitarie dalla misteriosa utilità per l’inserzionista, dato che il giornale è semi-clandestino e vende meno di 500 copie... Intanto uno dei fondatori del Moderno, l’onorevole Gianni Cervetti, alla metà di aprile è di nuovo a Mosca... E il 18 aprile l’agenzia Ansa da Mosca informa che in Urss, insieme al compagno Cervetti, c’è anche Canale 5... (pp 126 - 127).



Nello stesso mese di febbraio 1988 la destra del Pci, attraverso Il Moderno, difende il monopolio privato Fininvest polemizzando col compagno Veltroni... Poi il giornale della destra comunista inneggia al miracolo imprenditoriale di Berlusconi, proiettato anche all’estero (pp 136 - 137).



A giugno 1989 il settimanale comunista Il Moderno pubblica un megaservizio su Giocare al calcio a Milano. Con un panegirico sul Berlusconi miracoloso presidente milanista che “ha cambiato tutto: adesso la sua squadra è una vera e propria azienda,” e così via. Il giornale della corrente di destra del Pci è ormai un bollettino della Fininvest, e le pagine di pubblicità comprate dal gruppo berlusconiano ormai non si contano (p. 148).



Il 21 agosto 1989, a Roma, in occasione del 25° anniversario della morte del leader comunista Palmiro Togliatti, al cimitero del Verano si svolge una cerimonia commemorativa organizzata dal Pci. Tra i partecipanti: la presidente della Camera Nilde Iotti, il leader della destra “migliorista” Giorgio Napolitano, e Walter Veltroni...

Nel numero di fine settembre del 1989, Il Moderno pubblica l’inserto Milanesi a Mosca. Dall’ecologia agli spot nella città di Gorbaciov. Il settimanale della corrente di destra del Pci inneggia ancora e sempre al magico Berlusconi, stavolta capace di “mostrare ai sovietici cos’è la pubblicità” (pp 152 - 153).



Nell’inchiesta Mani pulite, al capitolo relativo alle “tangenti rosse,” ci sono il periodico Il Moderno e la Fininvest, nonché il compagno Cervetti (p. 185).



Il 9 marzo 1995 (governo Dini succeduto al primo governo Berlusconi, fatto cadere dalla Lega Nord, nota nostra) l’ex comunista Giorgio Napolitano, già leader della corrente “migliorista” capeggiata a Milano da Gianni Cervetti, viene eletto presidente della Commissione per il riordino del sistema radiotelevisivo (p. 195).

Dopo tutto questo napolitanfo il berlusconato è d'obbligo !!!

Quando baratto fa rima con ricatto !?

continua ...

da che parte sta napolitano ?

dalla parte degli italiani onesti che lavorano, pagano le tasse,non corrompono e non si fanno corrompere ? Oppure...

dalla parte dei delinquenti, amici di mafiosi e nemici degli italiani ?

Trattativa si, trattativa no !?

Grazia si, grazia no !?

Presidente di quale Stato ?! Quello onesto o quello mafioso e corrotto ?

continua ...

l'arte di ascoltare il silenzio

parole, parole, parole

fiumi di parole a cui si sono sostituite immagini,

silenzio

è ancora possibile il silenzio?

Non penso, i rumori interiori, il continuo pensare e tutti i continui incipit, le continue sollecitazioni,

quel disturbo calcolato da menti abiette per menti pure è il divario.

La mente pura, non è controllabile.

Problema grande per i controllori, solitamente dei servi, nel senso più dispregiativo del senso,

che non possono dare la certezza del controllo ai paDroni!

Schifo, Vergogna, parole spazzate via così.

Eppure i rivoltosi hanno cambiato i tempi.

E i leccaculosi lo stanno procrastinando.

Era evidente dall'inizio che fakebook fosse quello che è

ma google pensavo fosse di-verso,

errore in questo squallido pianeta tutti e tutto si può comprare!

continua ...

once upon a time, c'era una volta un italiano

Pasquale Villari.

Chi era costui, cosa voleva, cosa diceva?

  • L'uomo è nato a vivere per gli altri, e solo in ciò può ritrovare la sua felicità; che esso è fatto dalla natura in maniera che tutto quello che, nella sua vita intellettuale e morale, non riesce a santificar col dovere, resta profanato e decade. (da Saggi critici di storia, letteratura, arte, filosofia)
  • Una nazione civile è quella che ha scuole le quali mentre istruiscono, fortificano la intelligenza individuale, moltiplicano l'intelligenza nazionale, formano il carattere, danno la disciplina morale e civile, migliorano tutto l'uomo. (da La pace e la guerra)
e per finire in dis-grazia ricevuta

Bisognerà però che l'Italia cominci col persuadersi che v'è nel seno della nazione stessa un nemico più potente dell'Austria, ed è la nostra colossale ignoranza, sono le moltitudini analfabete, i burocrati macchina, i professori ignoranti, i politici bambini, i diplomatici impossibili, i generali incapaci, l'operaio inesperto, l'agricoltore patriarcale e la rettorica che ci rode le ossa. Non è il quadrilatero di Mantova e Verona che ha potuto arrestare il nostro cammino, ma è il quadrilatero di 17 milioni di analfabeti e di 5 milioni di Arcadi.

ma noi abbiamo oggi letta il nipote e lo zio, amici, confidenti e suggeritori di un delinquente sempre pronto a fare i caz2i suoi con le sue tv i suoi giornali i suoi settimanali e l'appoggio indiscriminato degli ex, che siano comunisti, democristiani, fascisti o mafiosi
ma dico io mai un onesto o al limite anarchico?!?

continua ...

un giudice solo

ESPOSITO, GIUDICE ANTI-CASTA di Rita Pennarola

Se esiste – come è stato ampiamente dimostrato che esiste – una Casta della magistratura, allora possiamo con certezza affermare che il giudice Antonio Esposito non ne ha mai fatto parte.

Un magistrato che ha fatto della assoluta indipendenza, la sua scelta di vita.

[...]

L’Associazione Antimafia Antonino Caponnetto, fondata 15 anni fa e tuttora animata dalla passione civile di decine di volontari – compresa chi scrive questa nota – difende senza se e senza ma il suo presidente onorario, il giudice Antonio Esposito, da manipolazioni ed attacchi strumentali presumibilmente già organizzati alla vigilia della sentenza e pronti ad esplodere a orologeria.

leggi tutto l'articolo su www.lavocedellevoci.it

continua ...

se non può comprare tutti i giudici ...

... il delinquente compra tutta la stamp(ell)a italiana,

si sa solo così il colpevole diventa innocente e martire,

d'altronde cosa aspettarsi da un paese al 57° posto come libertà di stampa

dopo paesi che a sentirli nominare (a parte la nostra ignoranza nell'individuarli geograficamente)

ci fa credere di esserne superiori.

La magistratura condanna, la stamp(ell)a assolve.

Prendiamo atto che l'italia è una nazione da terzo mondo,

sotto tantissimi profili che vanno dalla scuola alla sanità, dalla cultura allo stato sociale,

dal lavoro al rispetto della cosa pubblica, dove non c'è informazione non c'è il rispetto delle regole.

Citazioni sull'informazione (wikiquote)

  • C'è una guerra là fuori, amico mio. Una guerra mondiale. E non ha la minima importanza chi ha più pallottole, ha importanza chi controlla le informazioni. Ciò che si vede, si sente, come lavoriamo, cosa pensiamo, si basa tutto sull'informazione! (I signori della truffa)
  • I diritti dell'informazione sono i primi e più elementari diritti umani, perché sono la base di ogni vera libertà civile. (Giuseppe Corasaniti)
  • Informazione sì, educazione no. Chi è che stabilisce come si educa? Chi è il ministro dell'educazione televisiva? Può anche capitare un imbecille che rende tutti imbecilli. (Enrico Vaime)
  • In una società libera l'informazione deve penetrare dovunque. (Brazil)
  • Nulla potrebbe essere più irragionevole che dare potere al popolo, privandolo tuttavia dell'informazione senza la quale si commettono gli abusi di potere. Un popolo che vuole governarsi da sé deve armarsi del potere che procura l'informazione. Un governo popolare, quando il popolo non sia informato o non disponga dei mezzi per acquisire informazioni, può essere solo il preludio a una farsa o a una tragedia, e forse a entrambe. (James Madison)
  • Quello di cui ho bisogno è un'informazione, non un'informazione utile, naturalmente, ma inutile. (Il ritratto di Dorian Gray)
  • Un tempo l'informazione poteva controllare gli altri poteri: non era solo un diritto ma una responsabilità. Ora invece non si fanno più le domande che contano. (George Clooney)
  • Viviamo in un mondo in cui l'informazione non arriva più a provocare delle reazioni, è una forma di nutrimento, di droga, è come se bevessimo un caffè, ci si informa ma non si reagisce in funzione dell'informazione. (Matei Vişniec)


continua ...

la riscossa dei politicanti

L'ennesima prova che questo è un altro governo incivile.

Parlare agli italiani di impegno e responsabilità quando il capo (o meglio il padrone)

di uno degli schieramenti che formano la coalizione di governo è un pregiudicato per frode fiscale

è tutto dire, ma si sa l'italia è mafia spaghetti e mandolino,

quindi è normale governare con un delinquente

e per noi essere governati da politicanti.

continua ...

da una lacrima sul viso

ho capito molte cose,

una per esempio che il signor berlusconi non è colpevole di essere come è,

lui è così punto e basta!

Sono i suoi seguaci (conclamati o meno) ad essere il vero cancro di questo paese ignorante e voltagabbana,

ricordare che durante tutte le guerre non ci siamo fatti scrupoli a cambiare bandiera la dice lunga.

La maggioranza del paese è sempre stata pecora, codarda e opportunista!

La minoranza ha cambiato cose di cui l'umanità ci sarà sempre grata.

Finchè non capiremo cosa sono i conflitti di interesse navigheremo sempre a vista e in balia di eventi estranei a noi.

Per il resto tutto bene, la vita continua malgrado noi.



ps0: 'io non mollo, io duro... praticamente secco!'
ps1: a quasi 80 anni non si ha la fidanzata, si ha una mantenuta!
ps2: alla pasquale: 'cosa non si manda giù per soldi!'

Non M'annoio

Advertisments
sono le ore ventiquattri

e venti minuti

tempo!



tempo

comunque vadano le cose lui passa

e se ne frega se qualcuno e' in ritardo

puoi chiamarlo bastardo ma intanto e' gia' andato

e fino adesso niente l'ha mai fermato

e tutt'al piu' forse l'ha misurato

con i tuoi orologi di ogni marca e modello

ma intanto il tempo resta sempre lui quello

l'unica cosa che ci e' data di fare

e' avere il tempo per poterlo organizzare

si' da organizzare da dividere in bassi cassa rullante

la mia voce ed i bassi bassi medi e alti

per fare salti per far ballare il pubblico sugli spalti



e non m'annoio io no che non m'annoio non m'annoio

io no che non m'annoio non m'annoio

no che non m'annoio no che non m'annoio



tempo

centonove battute al minuto

quando finisce forse ti sara' piaciuto

la chiave per capire questo genere di suono

che ha molte orecchie puo' sembrare frastuono

e liberare la tua parte migliore chiudere

gli occhi aprire bene il cuore

che non c'e' musica che vale di piu'

di quella musica che vuoi ascoltare tu, uh!



e non mi stanco io no che non mi stanco non mi stanco

io no che non mi stanco non mi stanco

no che non mi stanco no che non mi stanco

io no che non mi stanco



tempo! prezioso!



sono passate mille generazioni

dei rockabilli e punk e cappelloni

e metallari paninari e sorcini

e ogni volta gli stessi casini

perche' i ragazzi non si fanno vedere

sono sfuggenti come le pantere

e quando li cattura una definizione

il mondo e' pronto a sua nuova generazione



e non m'annoio e no che non m'annoio non m'annoio

io no che non m'annoio non m'annoio

no che non m'annoio no che non m'annoio



conosco un modo per rimanere a galla

non abboccare a questa grande balla del tempo

che ti fa cambiare che ti modella

e piu' vai avanti piu' la vita e' meno bella

sfuggi dal gruppo e pensa con la tua testa

e stare insieme sara' sempre una festa

se riuscirei a sopravvivere lontano dal branco

non c'e' noia non sarei mai stanco

sfuggi dal gruppo e non lasciarti fregare

e non m'annoio io continuo a ballare



e non m'annoio io no che non m'annoio non m'annoio

io no che non m'annoio non m'annoio

no che non m'annoio no che non m'annoio



e non mi stanco io no che non mi stanco non mi stanco

io no che non mi stanco non mi stanco

no che non mi stanco no che non mi stanco



e non mi rompo e no che non mi rompo non mi rompo

io no che non mi rompo non mi rompo

no che non mi rompo no che non mi rompo



tempo!


continua ...

la guerra civile è già in atto dal '92

Ovviamente in modo silente e mascherato,

cioè da quando certi politici (politicanti) e la mafia hanno stretto il patto di ferro per non sparire,

e vista la codardia dei personaggi dell'epoca, hanno preferito accettare il boccone avvelenato piuttosto che essere coerenti e coraggiosi,

e TRATTATIVA SIA,

lo stato italiano o meglio i suoi rappresentanti hanno preferito creare una onorata società istituzionale.

le televisioni di un pregiudicato di estrazione craxiana, più i dipendenti di lobby industriali diventati editori, più quella sinistra sinistra a caccia di yacht e

banche hanno creato un mondo virtuale e apparente per i più ma reale e soddisfacente per coloro senza ideali e dignità, sempre disposti a vivere di luce riflessa.

Questa è oggi l'italia, una pellicola virtuale che si nasconde per vergogna e disillusione,

passata la festa gabbato lo santo, di arcore direi io,

e purtroppo quello lì trascinerà a fondo non solo i suoi seguaci ma anche ignari ignoranti italiani,

si sa l'italiano medio è il medio di certi politicanti dedicato agli italiani.

continua ...

iceberg

Ad oggi hanno condannato solo la punta dell'iceberg di questo sistema politico-mafioso

per cui mi sembra ovvio che l'innominato cioè il rappresentante primo di tale sistema

conceda la grazia, come richiesto dai dipendenti (che in un altro Stato sarebbero solo accattoni) del delinquente,

una grazia che mi sembra equa considerando il contesto e la grandezza morale dei due personaggi in questione,

e la titanica ITALIA va a...


continua ...

i delinquenti in italia

possono svolgere la loro fulgida carriera politica, nonostante le condanne
il governo letta è sostenuto da un pregiudicato,
onore e gloria,
benvenuti nell'era della marcescenza ( o marcismo che fa molto italietta dell'innominato)

la mafia sia con noi e ci presidenzi!

attenti a 'sti due

165 anni insieme ovverosia 88 +77 da giocarsi su na e mi,

alla faccia di 8 ventenni, senza lavoro, dignità e futuro.

continua ...

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina