▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

La manomissione delle parole

In un mondo in cui le parole vengono manipolate e travisate, Gianrico Carofiglio ci ricorda in questo saggio che restituire loro il senso è il primo, indispensabile passo per fondare la verità: dei sentimenti e delle idee. La sua indagine si concentra su una selezione di parole-chiave vergogna, giustizia, ribellione, bellezza, scelta - e su un ambito a lui familiare, quello del linguaggio dei giuristi, che più di altri produce conseguenze concrete sulle persone e sul mondo. È un'indagine a un tempo linguistica, letteraria e storica - e dunque, inevitabilmente, critica e civile - che si dispiega attraverso il confronto con grandi autori e grandi testi: da Tucidide a Victor Klemperer, da Cicerone a Primo Levi, da Dante a Kavafis, da Italo Calvino a Piero Calamandrei alle pagine esemplari della Costituzione italiana.
Link

continua ...

un deputato italiano vive come un re

Deputati all’italiana di Rossend Domenech

I parlamentari del paese transalpino guadagnano molto di più dei loro colleghi europei. Uno stenografo del Senato guadagna quanto il Re di Spagna.

Se ciò che conta è l’importo finale che entra in tasca, un deputato italiano vive come un re. Se è francese o tedesco se la passa come un principe, e se il deputato è spagnolo, è il più povero. In cifre, l’italiano si porta a casa in totale 18.776,30 euro lordi al mese, il francese13.928,20, il tedesco 12.625,40 e lo spagnolo 4.637,80.

Molti Onorevoli protestano, sostenendo che queste cifre devono essere scorporate, documentate e distribuite, in maniera che sia chiaro che alla fine del mese prendono solo circa 5.000 euro netti. Se un italiano dice “Un momento! Dobbiamo analizzare la questione” e l’interlocutore gli dà spazio, è finita. Perciò i social network del Paese non li lasciano parlare. Al punto che ieri il cattolico Rocco Buttiglione, vice presidente della Camera dei Deputati, è rimasto disorientato e ha detto: ”Non è questo il momento per i Parlamentari di chiudersi in difesa dei propri privilegi e neanche dei propri diritti”.

In estate, quando il governo Berlusconi approvò tre piani di risanamento in tre mesi consecutivi, i parlamentari tirarono un sospiro di sollievo perché i tagli non riguardavano l’esecutivo. La stampa e la gente protestarono e vennero fuori titoli come “I parlamentari resistono” e “La casta non soffre la crisi”, e sui social network vennero pubblicati nel dettaglio i menù del Senato, dove per 6,70 € si poteva pranzare decentemente. I presidenti di Camera e Senato annunciarono che, per essere corretti, avrebbero creato una commissione per studiare possibili tagli. Fu un altro sospiro di sollievo, dato che le commissioni sono solite prendersi molto tempo per i loro studi. Tuttavia, puntuale come un TAV giapponese, la Commissione ha presentato il suo regalo il 31 dicembre.

L’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) presieduto da Enrico Giovannini, ha elaborato varie tabelle comparative tra sette paesi della zona euro. Si prendono in considerazione stipendi, indennità, trasporto, spese di rappresentanza e altri criteri minori. I ricavi totali dei deputati italiani ammontano a quasi 19.000 euro al mese. La Commissione spiega in 37 pagine che non è riuscita a ottenere una media dei salari nella zona euro, perché la composizione dei salari e dei bonus è differente in ogni paese.

Per esempio un deputato di Roma può contare tra le sue entrate, su 3.690 euro al mese per spese di rappresentanza e collaboratori, mentre il suo collega francese ne riceve 6.412. “I francesi guadagnano di più” replicano soddisfatti a Roma. Tuttavia c’è un trucco: i collaboratori e le spese di rappresentanza del francese sono pagate direttamente agli interessati, mentre a Roma i soldi li riceve il deputato che, senza doverli giustificare, può non avere collaboratori e tenerseli. Inoltre può detrarre l’importo nella dichiarazione dei redditi.

Lo stesso vale per i trasporti. Se a un deputato del Parlamento spagnolo danno 0,25 euro per chilometro e 250 euro al mese per i taxi, un italiano ha il diritto di viaggiare gratis per terra, mare ed aria. Il suo collega tedesco può utilizzare solo vetture ufficiali e solo a Berlino, mentre il francese può permettersi un taxi, ma deve presentare la ricevuta. Gli austeri calvinisti e riformati olandesi possono viaggiare con la loro auto o il taxi soltanto se per il tragitto non passa il trasporto pubblico, nel qual caso, riceverebbero solo 0,09 € per chilometro.

Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, autori del bestseller La Casta, si chiedevano ieri sulle pagine del Corriere della Sera: “Come si può sostenere un sistema in cui uno stenografo (parlamentare) arriva a guadagnare più del Re di Spagna?” La questione porterebbe agli stipendi e ai bonus della più alta retribuzione di uno stenografo del Senato, prossima ai 290.000 euro annui lordi, e alle pensioni degli Onorevoli. Ma questo non faceva parte dello studio della commissione.

via italiadallestero.info

continua ...

camorra Day

nick camorra e pierviscido ringraziano gli italiani della benevolenza nei loro confronti

continua ...

i parlamentari italiani gradiscono la camorra in parlamento




Cosentino, la Camera respinge la richiesta d'arresto

PolisBlog.it (Blog)
E alla fine l'ha spuntata, Nicola Cosentino, il coordinatore campano del PdL ha visto respingere dalla Camera la richiesta di arresto. Computo finale: 309 no, 298 sì. Accusato dalla Dda di Napoli di essere il “referente nazionale dei Casalesi”, ...

«Ho incontrato Berlusconi, sono sereno»

Corriere della Sera
Il deputato Pdl ostenta tranquillità: «E' stata fatta una forzatura enorme, i deputati lo capiranno». MILANO - Dice di essere «sereno, tranquillo e consapevole di essere completamente estraneo ai fatti che mi vengono addebitati» e di confidare molto ...

Cosentino, Camera nega l'arresto

Il Nolano
NAPOLI - L'Aula della Camera ha negato l'autorizzazione all'arresto di Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl indagato per camorra. Contro l'arresto si sono espressi 309 deputati, a favore 298. Nessuno si è astenuto. ...

Cosentino 'salvato' dalla Camera: no all'arresto del deputato del Pdl

Adnkronos/IGN
Roma - (Adnkronos) - Con 309 voti contrari e 298 favorevoli su 607 votanti, l'Aula a scrutinio segreto ha respinto la richiesta di autorizzazione all'arresto nei confronti dell'ex sottosegretario all'Economia. Pd: ''Indizi gravi e riscontrati''. ...

Cosentino, la Camera dice no all'arresto Il deputato del Pdl salvo ...

L'Unione Sarda
L'Aula della Camera ha negato l'autorizzazione all'arresto di Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl indagato per camorra. Contro l'arresto si sono espressi 309 deputati, a favore 298. Nessuno si è astenuto. Non appena il presidente della ...

Cosentino, Aula Camera lo 'salva', esplode la gioia del Pdl

La Politica Italiana
ROMA - Una fragorosa ovazione dai banchi del Pdl ha accolto la proclamazione del voto con cui l'aula della Camera ha respinto la richiesta di arresto nei confronti di Nicola Cosentino: il coordinatore campano del partito è stato subito circondato dai ...



Le carte del Tribunale di Napoli
(Concorso esterno in associazione camorristica)


Coinvolgimenti giudiziari e dimissioni da sottosegretario

continua ...

Le agenzie di rating, sono piene di conflitti d’interessi e corresponsabili di una crisi sistemica mondiale

Chi controlla le agenzie di rating? di Marcello Pamio

Nessuno le controlla, sono una manciata a livello mondiale, ma tre fanno il bello e cattivo tempo.
Declassano intere economie e debiti di paesi sovrani.
Le agenzie di rating, sono piene di conflitti d’interessi e corresponsabili di una crisi sistemica mondiale.[1]
Nonostante le dichiarate doti chiaroveggenti, sono state “incapaci” di vedere l’avvicinarsi della crisi americana dei sub-prime nel 2007, prodotti da loro dotati di tripla A, fino al giorno del loro crollo; non sono riuscite a prevedere la crisi del debito sovrano della zona euro, come sottolinea il Fondo Monteario Internazionale, e neppure il fallimento della Lehman Brothers nel 2008.[2]
Fino all’ultimo non si accorsero di nulla, come mai? Sviste? Incapacità professionale? O strategie mirate?
Per dare una risposta, è necessario osservare chi le controlla.
Verranno analizzate in proporzione alla quota di mercato del settore rating....
leggi tutto disinformazione.it


Moody's Standard & Poor's Fitch Ratings Descrizione
Lungo termine Breve termine Lungo Termine Breve termine Lungo termine Breve termine
Aaa P-1 AAA A-1+ AAA F1+ "Prime". Massima sicurezza del capitale.
Aa1 AA+ AA+ Rating alto. Qualità
più che buona
Aa2 AA AA
Aa3 AA- AA-
A1 A+ A-1 A+ F1 Rating medio-alto.
Qualità media
A2 A A
A3 P-2 A- A-2 A- F2
Baa1 BBB+ BBB+ Rating medio-basso.
Qualità medio-bassa
Baa2 P-3 BBB A-3 BBB F3
Baa3 BBB- BBB-
Ba1 Not Prime BB+ B BB+ B Area di non-investimento.
Speculativo
Ba2 BB BB
Ba3 BB- BB-
B1 B+ B+ Altamente speculativo
B2 B B
B3 B- B-
Caa CCC+ C CCC C Rischio considerevole
Ca CCC Estremamente speculativo
C CCC- Rischio di perdere il capitale
/ D / DDD / In perdita
/ DD
/ D

continua ...

Per fare le cose bene ci vuole conoscenza dei problemi e volontà politica di risolverli...


PENTITI, TESTIMONI, INTERCETTAZIONI
POTENZIARE LE ARMI CONTRO I CLAN
Antonio Ingroia
Procuratore aggiunto della Procura di Palermo

«Se davvero si volesse dare una svolta all'impegno antimafia, favorendo un salto di qualità alle indagini, un settore nevralgico sul quale intervenire per migliorarlo è certamente quello degli strumenti investigativi. E siccome lo strumento investigativo principe è quello che riesce a far avere più notizie dall'interno di organizzazioni segrete come la mafia, occorre innanzitutto dare un incentivo ad un più ampio fenomeno di collaborazione con la giustizia. Per incoraggiare la collaborazione di boss mafiosi di spessore che consentano di conoscere quali siano attualmente organigrammi, strategie economico-criminali e complicità esterne, andrebbe innanzitutto rivista la legislazione vigente, ripristinando effettivi meccanismi premiali che favoriscano la dissociazione dalle mafie e la contestuale collaborazione.
Andrebbe rivista poi anche la legislazione di protezione dei testimoni di giustizia, dei cittadini - cioè - che, in quanto testimoni o persone offese, rendano dichiarazioni contro la mafia. La normativa andrebbe resa più efficace per vincere resistenze ed omertà, garantendo al cittadino-testimone contro la mafia uno Stato che lo protegge e che persegue i colpevoli.
Altro straordinario strumento investigativo da potenziare è quello delle intercettazioni. Basterebbe provvedimenti semplici ed immediati, ad esempio dotando le forze di polizia della strumentazione più moderna ed efficiente per le intercettazioni ambientali, oggi principale risorsa di indagini e arresti, visto che attualmente gli uffici di Procura e di Polizia sono costretti a rivolgersi a società private per il noleggio (assai costoso) delle apparecchiature. Insomma, a volte basta poco. Per fare le cose bene ci vuole conoscenza dei problemi e volontà politica di risolverli... ».
continua Il sogno di un anno senza mafie (www.19luglio1992.com)

Ricordando :
Giuseppe Fava Giornalista assassinato dalla mafia a Catania il 5 gennaio 1984
Peppino Impastato (Cinisi, 5 gennaio 1948 – Cinisi, 9 maggio 1978)

continua ...

politicanti senza vergogna, parassiti non politici


politicante
[po-li-ti-càn-te]
agg. e s.m. e f. (pl. -ti)
spreg. Che, chi si dedica all'attività politica senza competenza o con una preparazione inadeguata: non si può affidare uno Stato ai politicanti; le chiacchiere dei soliti politicanti da caffè
estens. Che, chi si occupa di politica per ottenere vantaggi personali; faccendiere
I politicanti sono i camerieri dei banchieri. (da Selected prose)





Parlamentari, gli stipendi più alti d'Europa tagli in arrivo per ...

Il Messaggero
ROMA - Oltre 16.000 euro al mese senza considerare le spese di rappresentanza: i parlamentari italiani sono al top dei compensi tra i sette Paesi (Germania, Francia, Italia, Spagna, Paesi Bassi, Belgio, Austria) presi in considerazione dalla ...

Stipendi parlamentari, politici italiani piu' pagati d'Europa

La Voce d'Italia
Roma - Cifre che in questi tempi di crisi fanno spavento. Eppure non è che la dura realtà dei fatti: i parlamentari italiani sono i più pagati d'Europa, con stipendi che superano addirittura i 16 mila euro al mese, spese di rappresentanza escluse. ...

Ai parlamentari stipendi record

TG3web
I costi della politica in Italia sono troppo alti ei nostri parlamentari sono i più pagati d'Europa, arrivano a 16.000 euro al mese. E' il quadro che viene fuori dalla Commissione Giovannini incaricata di studiare la questione dal Governo e dai ...

Politici italiani, i più pagati in Europa

CronacaLive
ROMA / Indennità parlamentare, spese di segreteria e rappresentanza, diaria, i politici italiani secondo la commissione del presidente dell'Istat, Enrico Giovannini, incaricata di indagare sulla questione, sono i più pagati d'Europa. ...

Dossier Commissione Giovannini: i parlamentari italiani sono i più ...

NotizieItaliane.it
STIPENDI PERLAMENTARI ITALIANI PIU ALTI EUROPA / ROMA – 16 mila euro lordi al mese, contro i 13.500 di un deputato francese, i 12.600 di uno tedesco, i 10 mila euro che guadagnati da un rappresentante della Camera olandese, i 9.200 di un deputato belga ...

Stipendi dei parlamentari: i più alti d'Europa IL DOCUMENTO

oipa magazine
I politici italiani costano al mese 16 mila euro, più dei colleghi europei, ma le spese accessorie sono più basse. La Commissione Giovannini: i dati sono provvisori e di qualità insufficiente, serve più tempo La Commissione guidata dal Presidente ...

Onorevoli stipendi record, 16 mila euro lordi: serviva la Commissione?

Blitz quotidiano
ROMA – E' di più di 16000 euro lordi al mese lo stipendio del parlamentare italiano. Un record, secondo la Commissione incaricata di quantificarne l'ammontare in rapporto con i colleghi europei. Un francese prende 13500 euro, un tedesco 12600, ...

Costi politica. Italia al top per compensi dei parlamentari

L'Occidentale
Più di 16.000 euro al mese, senza contare le spese di rappresentanza: è il compenso dei parlamentari italiani, il più alto tra i sette Paesi europei presi in considerazione dalla Commissione Giovannini sul livellamento retributivo Italia-Europa e ...

Stipendi dei parlamentari italiani: 16mila euro al mese ed è ...

Blogosfere (Blog)
Impossibile tracciare una media europea degli stipendi dei parlamentari dei Paesi dell'Eurozona, almeno per il momento, ma relativamente agli stipendi degli italiani, emergono cifre cospicue, le più alte d'Europa. Arrivano i primi sconvolgenti ...

Gli stipendi dei nostri parlamentari sono i più alti d'Europa

TuttoPerLei.it
Gli stipendi dei parlamentari italiani sono i più alti d'Europa, mentre pare che negli altri Paesi si spenda di più per i portaborse, pertanto, i costi complessivi che si spendono per ciascun politico sarebbero nella media. E' questa la conclusione a ...

Niente tagli agli stipendi della Casta La commissione: "Per farlo ...

TGCOM
08:19 - Tagliare gli stipendi alla casta è troppo difficile, e per farlo in modo serio serve tempo: più tempo di quello concesso alla Commissione Giovannini. E' questa, in sostanza, la conclusione della relazione del gruppo incaricato di redigere il ...

COSTI POLITICA: IN ITALIA INDENNITÀ PARLAMENTARI DA RECORD

Italpress
ROMA (ITALPRESS) – In Italia l'indennita' mensile lorda dei parlamentari e' la piu' alta d'Europa, ma non si puo' fare un confronto che riguardi anche una media di altre voci di costo, come la diaria, le spese per i viaggi e per i collaboratori. ...

STIPENDI PARLAMENTARI/ I più alti d Europa? Francia e Germania ...

Il Sussidiario.net
La "casta",come si usa dire, cioè i parlamentari italiani avrebbero gli stipendi più alti d'Europa. Secondo la Commissione Giovannini, l'organismo guidato dal presidente dell'Istat, le cose non stanno esattamente così. Andando a spulciare nei dati ...

Costi politica: parlamentari italiani i più pagati d'Europa

Corrispondenti.net
I parlamentari italiani guadagnano più di tutti i loro colleghi europei. E' quanto emerge dai risultati della Commissione guidata dal presidente Istat, Enrico Giovannini, e pubblicati sul sito della Funzione Pubblica. in Italia infatti l'indennità ...

I parlamentari italiani? I più costosi d'Europa

Julie News
ROMA – I parlamentari italiani? I più costosi d'Europa. Questa volta a ufficializzare il tutto è un rapporto realizzato dalla Commissione guidata dal presidente Istat, Enrico Giovannini, pubblicato sul sito della Funzione Pubblica. ...

Governo: niente tagli agli stipendi della casta, per ora

Solo News
Tagliare gli stipendi alla casta è troppo difficile, e per farlo in modo serio serve tempo: più tempo di quello concesso alla Commissione Giovannini. E' questa, in sostanza, la conclusione della relazione del gruppo incaricato di redigere il rapporto ...

Stipendi dei parlamentari, ancora ritardi in merito alla decisione ...

Altopascio.info
Il dibattito sul taglio degli stipendi dei parlamentari italiani non ha mai fine. A quanto pare, la Commissione guidata dal presidente Istat Enrico Giovannini ha sottolineato che la problematica vera è data dal fatto che i parlamentari italiani hanno ...

Commissione Giovannini, parlamentari italiani con gli stipendi più ...

NanoPress (Blog)
I parlamentari italiani percepiscono uno stipendio lord di 16.000 Euro al mese che li pone in testa alle retribuzioni in Europa. Questa è una delle poche conclusioni che è riuscita a ricavare la Commissione Giovannini che ha l'impossibile compito di ...

Casta, gli stipendi d'oro sono quelli dei politici italiani

Panorama
Il sospetto c'era, i dati già pubblicati da Panorama lo confermavano, ma ora arriva il sigillo dell'ufficialità con le tabelle messe on-line sul sito del Ministero della Funzione Pubblica con i risultati del lavoro della Commissione Giovannini: ...

Benefit, indennità mensile e diaria Abbiamo il parlamento più ...

Il Fatto Quotidiano
In 37 pagine, depositate il 31 dicembre, la commissione presieduta dal presidente del'Istat Enrico Giovannini fotografa, in parte, i costi della politica italiana. Ma non arriva a nessuna conclusione. E chiede più tempo L'indennità mensile, quella sì, ...

Stipendi della casta: mesi di studio ma ancora non si sa se e ...

Blogville.it
Si possono tagliare gli stipendi dei parlamentari italiani? Per la Commissione guidata dal presidente Istat Enrico Giovannini, il problema è che i nostri deputati e senatori guadagnano più dei colleghi europei in termini di stipendio però costano di ...

STIPENDI PARLAMENTARI, RECORD PER L'ITALIA CON 16 MILA EURO AL MESE

Forza del Sud
La Commissione per il livellamento retributivo incaricata dal governo Monti di eseguire un'analisi comparativa sui costi della politica in sette paesi europei (Italia, Francia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Austria, Spagna) il 31 dicembre ha ...

Ai politici italiani i più alti d'Europa: 16 mila euro al mese.

Lettera43
Oltre 16 mila euro lordi al mese in tasca. A fronte dei 13.500 di un deputato francese, i 12.600 di uno tedesco, i poco più di 10 mila euro che guadagna un rappresentante della Camera olandese, i 9.200 di un deputato belga, gli 8.650 di un austriaco, ...

Parlamentari: nessuna stangata sugli stipendi record

InfoOggi
ROMA, 3 GENNAIO 2012 – La Commissione Giovannini ha terminato il suo lavoro, ma avverte: a causa dei tempi ristretti e nonostante l'impegno, i dati ottenuti sono < >. Insomma, per ora di tagliare gli stipendi ai parlamentari, neanche si parla. ...

Ai parlamentari italiani più di 16mila euro al mese

Vanity Fair.it
Stipendi d'oro per i nostri poitici. Le tabelle pubblicate dalla Commissione Giovannini. Al secondo posto i francesi con 13.500 I parlamentari italiani? I più ricchi con più di 16 mila euro lordi al mese in tasca. Lo rivelano le tabelle appena ...

Stipendi record per i parlamentari italiani

PoliticaLive
Il governo Berlusconi e le presidenze della Camera e del Senato, avevano creato un organo che entro Dicembre 2011, doveva creare una stima di quanto veniva speso per la polita italiani, quindi lo stipendio di tutti i parlamentari con le varie spese ...

La casta dei parlamentari italiani: 16 mila euro al mese

Corriere Informazione
Se la cinghia è ancora più stretta per gli italiani, per i nostri rappresentanti in Parlamento sembra che il “sacrificio” chiesto dal governo di Mario Monti, sia utopia. Infatti i nostri cari deputati intascano più di 16 mila euro lordi mensili, ...

Niente tagli alla Casta, per farlo serve piu' tempo

L'Impronta L'Aquila
Gli stipendi dei nostri parlamentari per ora continuano a restare invariati. Per la Commissione guidata dal presidente Istat Enrico Giovannini, tagliare gli stipendi alla casta è troppo difficile, e per farlo in modo serio serve tempo: più tempo di ...

I più pagati in Europa? I politici italiani

il Giornale
Tra indennità parlamentare, diaria, spese di segreteria e di rappresentanza, i politici italiani costano al mese 16mila euro in più di tutti i loro colleghi europei. Un dato importante ma che, denuncia la Commissione incaricata di valutare i possibili ...

TAGLI AI COSTI DELLA POLITICA, SLITTANO, I PARLAMENTARI ITALIANI ...

Hercole.it
Le finanze di deputati e senatori, sono state fotografate dalla Commissione guidata dal presidente Istat Enrico Giovannini ei datipubblicati sul sito della Funzione Pubblica. Giovannini ha chiesto però una proroga al 31 marzo per completare il lavoro ...





continua ...

un futuro già passato

La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa ottenere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere

Il motore segreto della nostra società di consumo

continua ...

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina