▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

mafia d'alto bordo e alba indorata

caro elettore che scheda scegli

mafia 1 , mafia 2 o mafia 3 ?

la prima è rappresentata benissimo da bersani, quella dei supermercati, delle cooperative diciamo la più pop

la seconda è già più assistita, il degno rappresentante è lui il silvio molto P2.0

la terza, una trina e quattrina non può che avere la faccia del tonti, monti, conti, sconti o patteggiamenti, chiamatelo come volete ma tanto quello è

ancora più viscido degli altri, sembra una serpe vestita di bianco come l'altro banchiere del vaticano, il razziangher.


la mafia sia con noi e con lo spirito sacro: il denaro,

ps4u:

i maya hanno lasciato un passaggio

sta a noi coglierlo o rimanere incancreniti nelle nostre abitudini dettate da sistemi di informazione falliti, senza più speranza quindi morti.

tu hai un'arma che loro non possono controllare

se vuoi puoi cambiare


oppure

un altro matale e quale ......


ri_ps: il grillo è solo un caronte che anticipa la terza repubblica donna, contro tutte le altre religioni troppo maschiali, direi un po troppo omosessuati, il dolce risveglio.

dedicato anche a quei buoni magistrati trasformati in aspiranti politici o politicanti?

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina