▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

mettere in discussione abitudini malsane? ...


forse è più semplice acquisirne di nuove, peggiori o meno delle nostre poco importa.

Mettere in discussione qualsiasi abitudine vuol dire non fare tutto in automatico ma pensare a ciò che si sta facendo,

non sia mai!

potremmo risolvere qualche problema e vivere meglio!


Perchè dovremmo solo pensare di vivere nel senso reale del termine se i 'padroni, scusate o meglio, i padrini del mondo non vogliono che sia così?

forse perchè è l'unica maniera per farli incazzare!

potremmo per esempio 'filtrare' l'informazione e gettare via tutte quelle notizie che sono al centro del nostro quotidiano e tradurre tutto ciò che ci viene detto con il suo contrario.

es:

non siamo in una crisi perpetua voluta da chi l'ha creata, che si è posto al centro per non risolverla!

togli il primo non ed avrai una comprensione della realta probabilmente migliore di quella che ci propinano i mezzi disinformazione.


non siamo in guerra,

siamo popolo unito,

siamo cittadini sempre pronti a difendere ideali propri,

non siamo pecore, compiamo azioni nel pieno rispetto di noi stessi quindi di tutti gli altri 'uguali' o 'diversi' da noi.

Ognuno è contemporaneamente un io e un altro basta non sentirsi al centro di tutto e sapere che siamo una infinitesima parte di quel tutto

che può cambiare ciò che lo circonda solo mettendo in discussione abitudini malsane,
di conseguenza pensare.


Potremmo addirittura capire chi e/o cosa ci sta rubando tempo, pensieri, emozioni, energia della nostra preziosa vita.

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina