▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

Renzi ha DEPENALIZZATO 112 pesantissimi reati

RENZI HA DEPENALIZZATO UNA SERIE DI REATI GRAVISSIMI

Di fronte a mafia capitale e a una serie di fatti e reati pesantissimi che ci classificano come il Paese più corrotto d’Europa, Renzi ha promesso leggi penali più severe, e infatti, da quel marpione campione dei bugiardi qual è, ha addirittura ‘depenalizzato’ una serie di reati gravissimi.
Il Consiglio dei Ministri ha varato, in notturna, il testo del Decreto legislativo di attuazione della Legge delega 67/2014 che prevede, di fatto la cancellazione, ma loro preferiscono chiamarla depenalizzazione, di alcuni reati definiti lievi.
Visto che siamo il Paese più corrotto d’Europa, non bastava che Renzi decidesse che non si va più in carcere per reati fino a 5 anni, ora ha anche depenalizzato una serie di reati che non sono lievi affatto con l’incesto, l’omicidio colposo, la truffa, l’adulterazione di cibi, la corruzione di minorenne, il disastro doloso… Mafiosi e delinquenti gioiranno:
Abbandono di persone minori o incapaci
Abusivo esercizio di una professione
Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina
Abuso d’ufficio
Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico
Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali .Sabotaggio
Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute
Appropriazione indebita
Arresto illegale
Assistenza agli associati (anche mafiosi)
Attentato a impianti di pubblica utilità
Attentati alla sicurezza dei trasporti
Atti osceni
Atti persecutori (stalking)
Commercio o somministrazione di medicinali guasti
Commercio di sostanze alimentari nocive
Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari
Corruzione di minorenne
Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi
Corruzione
Danneggiamento anche a seguito d’incendio, o seguito da inondazione,frana valanga
Danneggiamento di informazioni e programmi informatici
Danneggiamento di sistemi informatici o telematici
Detenzione di materiale pornografico
Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi
Diffamazione
Divieto di combattimento tra animali
Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza
Evasione
Fabbricazione o detenzione di materie esplosivi
False informazioni al P.M.
Falsità materiale del P.U.
Favoreggiamento personale
Favoreggiamento reale art.379 c.p
Frode informatica
Frode in emigrazione
Frode nelle pubbliche forniture
Frode processuale
Frodi contro le industrie nazionali
Frode nell’esercizio del commercio
Furto
Gioco d’azzardo
Impiego dei minori nell’accattonaggio
Incesto
Inadempimento di contratti di pubbliche forniture
Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato
Ingiuria
Ingresso abusivo nel fondo altrui
Insolvenza fraudolenta
Interferenze illecite nella vita privata
Interruzione di pubblico servizio
Intralcio alla giustizia
Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi
Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui
Invasione di terreni o edifici
Istigazione a delinquere
Istigazione a disobbedire alle leggi
Lesione personale
Lesioni personali colpose
Maltrattamento di animali
Malversazione a danno dei privati
Malversazione a danno dello Stato
Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice
Manovre speculative su merci
Millantato credito
Minaccia
Occultamento di cadavere
Oltraggio a P.U.
Oltraggio a un magistrato in udienza
Omessa denuncia di reato da parte del P.U.
Omicidio colposo
Omissione di referto
Omissione di soccorso
Patrocinio o consulenza infedele
Peculato mediante profitto dell’errore altrui
Percosse
Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi
Procurata evasione
Procurata inosservanza di pena
Resistenza a P.U.
Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio
Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro
Rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio
Rivelazione di segreti inerenti ad un procedimento penale
Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione
Rissa
Simulazione di reato
Sostituzione di persona
Sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro
Sottrazione di persone incapaci
Sottrazione e trattenimento di minori all’estero
Stato d’incapacità procurato mediante violenza
Traffico d’influenze illecite
Truffa
Turbata libertà degli incanti
Turbativa violenta del possesso di cose immobili
Usurpazione di funzioni pubbliche
Uccisione di animali
Uccisione o danneggiamento di animali altrui
Vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine
Vilipendio delle tombe
Vilipendio di cadavere
Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza
Violazione di domicilio
Violazione di domicilio commessa dal P.U.
Violazione di sepolcro
Violazione di sigilli
Violazione degli obblighi di assistenza familiare
Violenza o minaccia a P.U.
Violenza privata
Violenza o minaccia per costringere uno a commettere un reato

http://catania.livesicilia.it/2014/12/04/reati-depenalizzati-addiopizzo-disagio-nel-promuovere-la-legalita_320319/

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina