▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

i parlamentari italiani gradiscono la camorra in parlamento




Cosentino, la Camera respinge la richiesta d'arresto

PolisBlog.it (Blog)
E alla fine l'ha spuntata, Nicola Cosentino, il coordinatore campano del PdL ha visto respingere dalla Camera la richiesta di arresto. Computo finale: 309 no, 298 sì. Accusato dalla Dda di Napoli di essere il “referente nazionale dei Casalesi”, ...

«Ho incontrato Berlusconi, sono sereno»

Corriere della Sera
Il deputato Pdl ostenta tranquillità: «E' stata fatta una forzatura enorme, i deputati lo capiranno». MILANO - Dice di essere «sereno, tranquillo e consapevole di essere completamente estraneo ai fatti che mi vengono addebitati» e di confidare molto ...

Cosentino, Camera nega l'arresto

Il Nolano
NAPOLI - L'Aula della Camera ha negato l'autorizzazione all'arresto di Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl indagato per camorra. Contro l'arresto si sono espressi 309 deputati, a favore 298. Nessuno si è astenuto. ...

Cosentino 'salvato' dalla Camera: no all'arresto del deputato del Pdl

Adnkronos/IGN
Roma - (Adnkronos) - Con 309 voti contrari e 298 favorevoli su 607 votanti, l'Aula a scrutinio segreto ha respinto la richiesta di autorizzazione all'arresto nei confronti dell'ex sottosegretario all'Economia. Pd: ''Indizi gravi e riscontrati''. ...

Cosentino, la Camera dice no all'arresto Il deputato del Pdl salvo ...

L'Unione Sarda
L'Aula della Camera ha negato l'autorizzazione all'arresto di Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl indagato per camorra. Contro l'arresto si sono espressi 309 deputati, a favore 298. Nessuno si è astenuto. Non appena il presidente della ...

Cosentino, Aula Camera lo 'salva', esplode la gioia del Pdl

La Politica Italiana
ROMA - Una fragorosa ovazione dai banchi del Pdl ha accolto la proclamazione del voto con cui l'aula della Camera ha respinto la richiesta di arresto nei confronti di Nicola Cosentino: il coordinatore campano del partito è stato subito circondato dai ...



Le carte del Tribunale di Napoli
(Concorso esterno in associazione camorristica)


Coinvolgimenti giudiziari e dimissioni da sottosegretario

3 commenti:

loris bonomi ha detto...

La corruzione è dilagante in ogni ambito, la democrazia è morta e sepolta da parecchio…grazie a PDL, PD e accoliti, ma la responsabilità è nostra, non sappiamo ribellarci, non siamo in grado di rimanere uniti, ci hanno omologato e modellato a misura….e adesso ci prendono per il c..o quando vogliono.

Anonimo ha detto...

la responsabilità è solo del pdl e del suo capo"culo faccido", che essendo ricattabile consentirà alla delinquenza di prosperare

iveir ha detto...

condivido in pieno!

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina