▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

i have a dream


Fiammiferi nel buio di un
paese dominato da persone indegne, volgari,
pericolose, sono l’ultima consolazione: l’ironia
della ragione e il sarcasmo della disperazione.
Che almeno chi mi legge prenda coscienza di
questa orribile deriva della storia nostra che si
è fatta incubo. Mentre sicofanti gaudenti ballano
su yacht nel mar di Sardegna e giornali e
tv di regime analizzano e disquisiscono,
migranti disperati e affamati si aggrappano ai
pescherecci per non affogare nel mar di
Sicilia.Sarà uno stato di polizia, presto. Uno stato
cupo e manganellatore, uno stato dove i ricchi
continueranno a rubare ai poveri, i poveri e
anomali a finire in galera, a morire di lavoro.
Il sogno mio è quello che vedete nell’immagine
ultima, fatta anni fa da un giovane di Siena,
che ho conservato come si conservano nel
cuore le speranze più nascoste.Angelo Quattrocchi

http://www.malatempora.com/

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina