▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

Mafia e corruzione salvano il ppddl! Vota mona vota monti napolitano

Da quando i coautori dello sfascio si perdonano?
Perchè in questo belin di paese non è possibile avere una destra ed una sinistra degna della migliore tradizione senza guardare a ideologie passate e sepolte che non han dato nessun frutto se non una eccessiva perdita di tempo?
Sarà possibile una terza repubblica (dopo la seconda 'gattopardo'della prima ! Al peggio non c'è fine vedi monti dopo berlusconi) con questa televisione puerile e decadente che è praticamente l'unico mezzo di cosiddetta informazione dell'italiano mediocre?
Mafia e corruzione, così un politico diventa un politicante! ovverosia ecco dove sono i segreti dell'italia, nelle banche! motivo per cui le banche italiane sono interdette agli italiani se non facenti parte di clan particolari quali i mafiosi, i corrotti, i politicanti e i religiosi.
Viva monti, napolitano e i loro accoliti che rappresentano una bellissima italietta in cui vorrebbero farci credere che gli onesti in questo paese sono destinati al fallimento. Attenzione il confine tra spread-giudicati e pregiudicati è labile.

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina