▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

professorini versus studenti

bene il governo dei 'professori' si è smascherato

quei cosiddetti professori, vecchi ma soprattutto anacronistici, si dimostrano per quello che sono, frutti del clientelismo e del nepotismo, visto che in questo paese è possibile diventare accademici pubblicando articoli sul giornaletto della parrocchia o del mafiosetto di turno.

i ragazzini picchiati dall'agente anti sommossa sono la vergogna planetaria di individui falliti ed al soldo di falliti peggiori che chiudono le porte ai giovani quindi al futuro.

Dove sono i padri, i nonni, i fratelli e le sorelle più grandi di questi ragazzi malmenati dal sistema monti? Probabilmente dietro vicende della televisione e dell'informazione italiana che distrae gli italiani ebeti che aspettano un messia che non esiste e che se anche arrivasse sarebbe un'altra invenzione di questi bastardi ( esseri senza patria, valori e amori si accontentano di qualche passaggio televisivo, di un conto in banca e di qualche amico mafioso.).
credevo alla soglia dei 50 anni di aver visto lo schifo con berlusconi ma ho visto che lo schifo in questa italietta prosegue alla grande basta avere un'altra faccia da pirla come monti per sembrare vergine agli occhi di questa chiesa cattolica italiana che preferisce un conto come quello di mmd (matteo messina denaro) piutt0sto che svergognare i corrotti.Trova la differenza con i talebani, integralisti che sfruttano la mafia dell'oppio.

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina