▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

bla bla bla, glu glu glu

l'acqua accoglie i figli della terra che i terroni non han voluto,

l'africa continua il suo esodo verso l'ignoranza di quella gente che ha il superfluo,

e che non lascerà mai fino alla morte,

ecco perchè l'europa e in particolare l'italia è un cimitero, perchè è il parcheggio a pagamento di gente che per distrarsi vuole il MALE di altri esseri umani.

osceno è il verbo, vuol semplicemente dire che ciò che fanno QUELLI non deve essere conoscenza dei tutti,

anche oggi ho perso, fratelli, sorelle, amore ma a chi importa di quei nomi impossibili,

di quegli sguardi così pieni,

a chi importa? a me, in un altro giorno che mi richiama un persiero di fromm e mi chiede da che parte stò.

credo dalla parte dell'ESSERE, CIAO.


LUIGI TENCO - CIAO AMORE CIAO - SAN REMO 1967 di valeria_sonidoazul

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina