▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

bufale, cagate di turno e cittadini beoti

LE BUFALE DI DISTRAZIONE DI MASSA E IL BAFFO D'ORO di Andrea Cinquegrani

Volevano assassinare il Papa, oppure Londra, un piano per uccidere il Papa. Giorni e giorni di paginate, un bombardamento di carta e antenne, fiumi di inchiostro e parole per il mega SOS. Tutti sulle tracce di Al Qaeda, caccia ai terroristi islamici assetati di sangue e tritolo. Anche la stampa “progressista” lancia in campo l'artiglieria pesante (Repubblica spara un calibro come Carlo Bonini per il clamoroso “retroscena”). Peccato che nel giro di qualche giorno la terrificante bomba si trasformi in una mega bufala, “dimenticata” in una ventina di righe, solito taglio basso per le cagate di turno.
Avete letto di qualche retromarcia dei nostri media, scuse ai cittadini beoti costretti ogni giorno a ingurgitare vagoni di monnezza? Niente. Palle e al centro. Ci sara' ora un'altra Sars? Oppure la piu' fresca suina? O una mucca pazza riveduta e corretta? Tutto fa brodo, quando i media diventano megafoni di “distrazione di massa”. Tanto per non pensare ai bubboni veri: ma chi se lo ricorda, adesso, che lo Ior e' sotto inchiesta per decine di milioni volati all'estero, mai rendicontati? Rammentate le fresche parole del divo Andreotti a proposito di Ambrosoli che «se l'era andata a cercare» (e allora santificava Sindona, «il salvatore della lira»)?
Ma il grande giornalismo d'inchiesta potra' salvare il paese, tirarlo fuori da malagiustizia, malasanita', malaffare, malaburocrazia. Cosa di meglio, allora, che asfissiare gli italiani per mesi con il decalogo sulle avventure erotiche del premier (ora c'e' l'ottalogo...)? Che rispondere tutta l'estate a botte di cucina Scavolini e estimi catastali a Montecarlo? A queste bufale siamo ridotti....

continua www.lavocedellevoci.it

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina