▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

se fossimo ...

appunto dicevo se fossimo un paese normale il signor silvio berlusconi non sarebbe mai stato eletto per quella famosa quisquilia

chiamata 'conflitto di interessi',

passi la prima anormalità,

proseguiamo,

se fossimo un paese normale nonostante il suddetto signore abbia avuto il controllo dei servizi segreti, i famosi PACMAN, utili solo in quanto servi, della patria? ma figuriamoci, come possono dei cacasotto opporsi a dei poteri, ovviamente servi della mafia dei padroni americani,inglesi,francesi,tedeschi e chissà cos'altro.
Appunto dicevo quel tipo avrà avuto per le mani dei dossier di personaggi politici ai vertici delle istituzioni.
Voi vi chiederete ma un dossier è solo carta straccia inventata solo per le televisioni dell'era di berlusconi oppure...
Ecco oppure le carriere politiche di questi individui sono fogne a cielo aperto?
Da qui il paese anormale, l'ultimo ventennio è la proclamazione del marcio italiano,
se siamo uno dei paesi in cui la corruzione è endemica, vuol dire che i vertici delle istituzioni sono marce!
ps: il presidente della repubblica italiana è giorgio napolitano!
ps2: noi siamo il paese di falcone e borsellino, non di mancino e napolitano!
ps3: noi siamo il paese di Salvo D'Acquisto non di salvo berlusconi il delinquente!

0 commenti:

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina