▼ News ▼ Diano Marina ▼ Immagina ▲ Top
Cultura: l'unica droga che crea indipendenza. le notizie sono «fatti»... oppure «opinioni»... ?

La nostra classe politica ... ben un milione e 200.000 parassiti corrotti e inetti.

ASSOLVERE I COLPEVOLI E INFIERIRE SULLE VITTIME
vv
Sfruttando il fatto che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di De Magistris e ha rimandato la sentenza, vogliono cambiare l’interpretazione delle legge Severino in modo che chi è stato radiato dalla politica per reati possa tornarci ancora, così che anche Berlusconi sia graziato e torni ad essere senatore con tutte le protezioni del caso.
Siamo il Paese che va peggio in Europa.
Siamo l’unico che non ha ancora voluto fare una legge anticorruzione.
L’unico che non abbia una legge sul conflitto di interessi. E dove l’autoriclaggio e il falso in bilancio o la tortura inflitta da poliziotti non siano reati.
L’unico che non rimuova i propri politici e funzionari corrotti ma li rinomini all’infinito.
Il grado di corruzione è tale che costa da solo 60 miliardi di euro l’anno, metà dell’intera corruzione di tutti i 28 Paesi europei.
La nostra classe politica è la più numerosa in Europa, ben un milione e 200.000 parassiti corrotti e inetti.
Siamo considerati il Paese europeo più corrotto.
E questa ignobile casta non fa altro che depenalizzarsi, assolversi e prescriversi
per proseguire ancora di più nei furti, nelle ruberie, negli intrallazzi, nelle frodi a danno di una popolazione inerme e incapace di intendere e di volere, che viene a poco defraudata di tutti i suoi diritto politici e civili.
Ma ancora a questi delinquenti questo troiaio non basta.
Vogliono delinquere anche peggio e sanarsi ogni reato!!!
Non c’è fine alla loro vergogna!
Se le condizioni delle prigioni di un Paese attestano il suo grado di civiltà, l’assoluzione di coloro che uccisero il giovane Cucchi, assieme alle assoluzioni della Diaz e alle altre che costellano la storia dei processi di questo Paese dice che la regola che qui vige ormai è l’esatto contrario della civiltà.

Prevedo la spoliticizzazione completa dell’Italia: diventeremo un gran corpo senza
nervi, senza più riflessi. Lo so: i comitati di quartiere, la partecipazione dei genitori nelle scuole, la politica dal basso… Ma sono tutte iniziative pratiche, utilitaristiche, in definitiva non politiche. La strada maestra, fatta di qualunquismo e di alienante egoismo, è già tracciata. Resterà forse, come sempre è accaduto in passato, qualche sentiero: non so però chi lo percorrerà, e come
.” (Pier Paolo Pasolini).

Non importa quanti siamo. Julian Assange era uno solo contro le più grandi multinazionali del mondo. Diceva: “Castro aveva solo 82 uomini. Non importa quanto piccolo sei. Ciò che conta è che tu creda fortemente in quello che fai”. E diceva ancora: “Un popolo libero va informato”.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Dalla nascita della repubblica Governanti e Oppositori
(si sono sempre trovati d’accordo per la spartizione)

Nei laboratori della Politica per confondere le idee e strumentalizzare le menti (deboli)
Hanno dato Vita a virus come le Brigate Rosse e Nere
P2 – P4 - Massoneria- Mafia- Camorra- ecc.

Formando cosi le loro Multinazionali che (come gli Azionisti) si spartiscono quote ad ogni Legislatura
Vedi rimborso ai partiti
La percentuale? Varia secondo il Partito che al momento Governa alla faccia del Popolo.
Urge trovare al più presto un vaccino che ci liberi da questi virus perché
il sistema sta andando in cancrena.

PS se vogliamo sperare in un futuro più giusto e risolvere tutti i problemi
dobbiamo cancellare tutti i vecchi partiti come cancellammo il fascismo e incominciare da capo come nel dopoguerra
Facendo tesoro di tutti gli errori commessi in 66 anni dai partiti.
Solo cosi possiamo gettare le basi per creare il nuovo che chiamerei (EGUAGLIANZA SOCIALE) UTOPIA? VITTORIO.A

nel paese ... dei balocchi ...

Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto. Dico così perché anche i nemici della democrazia non sono ancora del tutto consapevoli del potere della televisione. Ma quando si saranno resi conto fino in fondo di quello che possono fare la useranno in tutti i modi, anche nelle situazioni più pericolose. Ma allora sarà troppo tardi.
Karl Popper

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo.
Renzo Novatore (da I fiori selvaggi, in Cronaca Libertaria, 1917). 

commenti


mafiosamente


Loading...

in rete

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. Italo Calvino


Diano Marina